Come odiare

L'odio, come l'amore, fa parte della nostra società da molto tempo ed esiste semplicemente come una sorta di equilibrio con tutti quei sentimenti positivi che una persona può avere nei confronti di qualcun altro. L'odio, sfortunatamente, esisterà sempre quando si vive in una società che lo tollera e addirittura lo sostiene in qualche modo. Tuttavia, bisogna tenere presente ciò che l'odio fa effettivamente a ogni corpo umano.

Il problema è che l'odio in qualche modo corrode l'anima di una persona, la morde lentamente e influisce sempre più sulla sua salute. Vale a dire, la grande quantità di emozioni negative in ogni momento peggiora non solo lo stato fisico ma anche quello psicologico.

Come odiare? Questo non è affatto un problema, dal momento che viviamo in un mondo in cui stanno accadendo troppe cose negative e ci vuole davvero poco per provare sentimenti estremamente negativi nei confronti di qualcuno. L'odio non è un problema, soprattutto se hai la capacità di amare.


Ricerche recenti hanno dimostrato che l'odio è possibile solo se in passato hai provato grandi sentimenti, cioè se ami una certa persona, per qualche motivo è cambiato e rimane solo l'odio.

È per dire che l'odio deve essere pronto a provare molto, cioè per essere in grado di ricevere e anche condividere sentimenti, sia positivi che negativi. Va ricordato che l'odio è un sentimento forte.

Puoi odiare soprattutto quelle persone che conosci bene e che ti hanno risentito per qualche motivo, non importa quale sia la ragione, ma è importante che tu abbia in qualche modo soppresso la tua empatia e si sia rivolto a impostare il muro come scudo contro eventuali sentimenti positivi.

L'odio non è sano e, come è stato detto all'inizio, mangia lentamente ogni essere umano e non consente pace e relax, ma solo spasmo e nervosismo. Trattenersi dai pensieri tossici e lavorare per aumentare la tolleranza come il miglior farmaco anti-odio.

Autore: S.Š. Foto: wavebreakmedia ltd / Shutterstock

Coez - La tua canzone (Dicembre 2021)