Quali sono le gravi condizioni del paziente

AIRFLOW intasamento (arrossamento della lingua a causa di svenimento, corpo estraneo, morso, sangue e sputo o fango o trachea, annegamento, impiccagione, tumore al torace o alla laringe, gonfiore o spasmo (laringe) o pressione sui polmoni (sangue o secrezione purulenta nel torace, torace aperto a causa di ferite e ingresso di aria nel torace - il cosiddetto pneumotorace aperto).

RISOLUZIONE DELLA RESPIRAZIONE PER ALTRI IMPATTI (lesioni e tumori del cervello, insufficienza cardiaca, malattie e lesioni del midollo spinale, avvelenamento da droghe, agenti del sonno, agenti velenosi come cloro, gas nitrosi, fosgene e infine mancanza di ossigeno nell'aria). Le scosse elettriche o i fulmini fermano anche il cuore e la respirazione.

I SEGNI DELLA SFIDA È: viso blu, gonfio, alla ricerca di aria, respiro accelerato, sempre più superficiale, irrequietezza e paura e poi perdita di coscienza, con respiro più tranquillo e più debole, e infine, una morte apparente e poi vera. Salviamo la persona che non respira e il cui cuore non lavora per il risveglio.


REVIVAL: In primo luogo, è necessario esaminare il tratto respiratorio superiore (bocca e gola) e rimuovere corpi estranei, muco, sangue. Se la lingua è infiammata, l'inconscio dovrebbe essere posizionato con l'addome rivolto verso l'esterno con una gamba incrociata sull'altra. Può anche essere usato per afferrare la lingua con un panno, estrarla il più possibile e piegarla con la mascella inferiore, o con la testa piegata in avanti, sollevare la mascella inferiore con una mano.

RESPIRAZIONE ARTIFICIALE

Quindi si avvicina la respirazione artificiale. Tra i molti modi, la respirazione artificiale mediante soffiaggio ("bocca a bocca" o "bocca a naso") è la più facile da eseguire. L'afflusso avviene attraverso uno strato di garza o un fazzoletto, che si trova tra la bocca del paziente e quella del soccorritore. La soffiatura deve essere ripetuta 15-16 volte al minuto. Può anche essere gonfiato attraverso un tubo di gomma più corto (1-2 cm di diametro), che viene inserito incosciente nella bocca e la bocca o il panno vengono chiusi intorno alla bocca e alle dita di entrambe le narici. E può anche essere gonfiato con un dispositivo speciale (GNOM o AMBU) con una palla di gomma che viene schiacciata 15-16 volte al minuto. Esistono anche vari metodi manuali di respirazione artificiale, ma questi non rientrano nell'ambito di queste istruzioni.

MASSAGGIO AL CUORE ESTERNO

Se non si avverte il polso di (alcun) paziente e si sospetta che il cuore abbia smesso di funzionare, viene eseguito un massaggio cardiaco esterno. Entrambi i palmi delle mani incrociati sono posizionati sullo sterno (solo due e due dita sono posizionate sul bambino) e lo sterno viene premuto, allentando e premendo alternativamente circa 60 volte al minuto, fino a notare che l'inconscio ha arrossato sul viso e che è apparso un impulso. Quelli che sono coscienti come quelli che respirano non dovrebbero essere rianimati; non diamo loro la respirazione artificiale o il massaggio cardiaco.

Casey Stoner è malato: ecco quali sono le condizioni dell'ex campione del MotoGP (Giugno 2021)